Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

CONFIDENTIAL

Cuori diVini

Sofia Carta, un amore diverso

da | 13 Mag 2020 | Confidential

Un’empatia immediata quella tra me e Sofia Carta.

Il nostro primo incontro al Forte Village Resort, dove Sofia è Head Sommelier:  una calda serata di giugno in compagnia del mitico Gordon Ramsay tra mare, musica, cibo, vino… chiacchiere tra donne. Da allora non ci siamo più lasciate. Un’amica unica con cui posso ridere e piangere, che sceglie il vino per me, sempre presente per darmi il suo appoggio. Una donna tosta, che non le manda a dire, sicura di sé e delle sue capacità professionali, un intrigante mix di autorevolezza maschile e dolcezza femminile, di candido e smaliziato. 

CHI È SOFIA CARTA?

Sono una bambina di 42 anni che deve ancora scoprire il mondo.

COS’È PER TE L’AMORE?

Che domanda difficile… Credo che sia condividere l’avventura della vita insieme ad una persona speciale che sappia farti sorridere.

QUAL È IL TUO PEGGIOR DIFETTO?

In un mondo diplomatico come quello in cui viviamo, credo, il mio essere troppo diretta.

QUAL È IL TUO MAGGIOR PREGIO?

L’essere una persona curiosa.

IL TUO FILM PREFERITO?

“The family man”, perché è un film sentimentale che riesce sia a far piangere sia a far ridere.

CHE PROFESSIONE AVRESTI SCELTO SE NON AVESSI FATTO LA SOMMELIER ?

La fotografa.

IN COSA CREDI?

Nella bellezza della vita, nell’amicizia , nel rispetto e nella lealtà.

LA PERSONA A CUI VUOI PIÙ BENE?

Mia sorella Assunta.

COSA VUOL DIRE PER TE ESSERE UN LEADER?

Saper scegliere una grande squadra.

NELLA TUA PROFESSIONE È PIÙ IMPORTANTE AVERE UN TALENTO INNATO O STUDIARE?

Direi un 50 per cento di entrambe le cose.

COSA TI PIACE DI PIÙ DEL TUO LAVORO?

Lo scambio di emozioni con la gente e la forza del grande mondo del vino.

COME IMMAGINI IL TUO PRINCIPE AZZURRO?

Alto, con le spalle larghe, gli occhi sinceri… e due gambe atletiche per affrontare con me tutte le salite.

LA PIÙ BELLA CANZONE CHE TI HANNO DEDICATO?

” Amore diverso”di Eugenio Finardi.

CHE AUGURIO VUOI FARE A ME E AL PROGETTO WINE AND TRAVEL?

A te auguro tutti i successi che meriti, di non lasciarti mai ferire dall’invidia altrui, ma di continuare la tua strada dritta e a testa alta. A Wine and Travel che ogni vendemmia corrisponda a un successo e che diventi la testata più desiderata del panorama editoriale italiano e internazionale.

Pin It on Pinterest

Share This