Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

Poker d’Assi 4

Poker d'Assi 44
A cura di Luca Gardini
16 Mag, 2020

Ecco anche per questa settimana il mio poker d’assi di etichette e territori, ancora una volta capaci di raccontare la grande ricchezza vitivinicola italiana.

Partiamo dall’Alto Adige, uno dei fronti su cui si sta giocando una delle partite più avvincenti della moderna viticoltura. La cantina Pfitscher, tra lediverse etichette di grande interesse propone questo Alto Adige Pinot Nero Riserva DOC Matan 2017, vitigno internazionale capace proprio in questo territorio di espressioni memorabili. Bellissimo color rosso rubino, olfazione variegata, fragolina di bosco, foglia di pepe fresco, alla bocca bella spalla acida, tannini sapidi con finale balsamico.

Pfitscher, Alto Adige Pinot Nero Riserva DOC Matan 2017
Pfitscher, Alto Adige Pinot Nero Riserva DOC Matan 2017

Ci spostiamo in Toscana, nella zona del Chianti classico, per parlare della cantina Mazzei, sempre sugli scudi (fin dal 1435) nella produzione di grandi territoriali. In questo alfiere di casa, paradigma di equilibrio ed eleganza, il Chianti Classico DOCG Fonterutoli 2018, a grande prevalenza di Sangiovese, insieme a Malvasia Nera, Colorino e Merlot, troviamo naso fresco e sottile, ribes, alloro, una traccia balsamica. Bocca altrettanto fresca, tesa e con tannini sapidi.

Mazzei, Chianti Classico DOCG Fonterutoli 2018
Chianti Classico DOCG Fonterutoli 2018

Arriviamo in Maremma, alla cantina Monteverro, per questo Toscana IGT Monteverro 2016, splendido taglio bordolese di Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Petit Verdot, capace di esprimere tutta la ricchezza del territorio. Intenso al naso, di more di rovo e sottobosco, con una nota di timo in chiusura. Bocca tesa, con tannini sapidi e grande persistenza.

Monteverro, Toscana IGT Monteverro 2016
Monteverro, Toscana IGT Monteverro 2016

Finiamo il nostro tour in Sicilia, alla cantina Cusumano, con questo Sicilia DOC Noà 2016, blend quasi paritario di Nero d’Avola, Merlot e Cabernet Sauvignon. La Tenuta di Presti e Pegni, due passi da Monreale, provvede a frutti di grande intensità e croccantezza. Come questo vino, dal naso di amarene sotto spirito e note di spezie essiccate. Alla bocca teso, denso e dai tannini salati. 

Cusumano, Sicilia DOC Noà 2016
Cusumano, Sicilia DOC Noà 2016

Altri articoli che potrebbero interessarti

Pin It on Pinterest

Share This