Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

Poker d’Assi 2

Luca-Gardini-poker d'assi 2
A cura di Luca Gardini
24 Apr, 2020

Ecco anche per questo appuntamento il mio personale poker d’assi di etichette e di territori, che raccontano tutta la bellezza, ricchezza e complessità della nostra Penisola.

Per questo appuntamento, muovendoci da Nord a Sud, partiamo dal Friuli Venezia-Giulia, per la precisione a Slatnik, tra San Floriano e Oslavia, dove Evangelos Paraschos, sangue greco e anima triestina, concretizza la sua idea di vino. Le sue intuizioni regalano questa Venezia Giulia IGT Ribolla Gialla 2016, che ha naso ampio, fitto di richiami alla frutta dalla polpa gialla e bocca salata, minerale, intensa e croccante, con un finale di grande persistenza.

Ribolla-gialla-paraschos
Paraschos
Venezia Giulia IGT
Ribolla gialla 2016

Arriviamo nella mia terra, l’Emilia-Romagna, per parlare di una delle cantine più interessanti in ambito Lambruschi: Zucchi, realtà familiare a cui ha infuso nuova linfa la verve di Silvia, talento precoce ed idee cristalline. Il suo Lambrusco di Sorbara DOP Rito è un Lambrusco modenese da metodo Charmat, con uve 100% Sorbara, naso intenso e fresco, e sentori di lamponi e susina gialla. In bocca è pieno, lungo, avvolgente, succoso.

Rito-Zucchi
Zucchi
Lambrusco di Sorbara DOP
Rito

Per finire arriviamo in Basilicata, Regione splendida e mai celebrata abbastanza. Elena Fucci, una degli alfieri della florida tradizione della coltivazione della vigna in Regione, dimostra tutto il suo talento con questo Aglianico del Vulture DOCG Titolo 2017, lettura fondamentale della tipologia. Grande intensità e concentrazione di frutto al naso, speziato, con note di liquerizia, leggera tostatura, marasche sotto spirito, beva vigorosa, molto minerale, con tannini intensi e bella persistenza.

Aglianico-Titolo
Elena Fucci
Aglianico del Vulture DOCG
Titolo 2017

Ci spostiamo in Toscana per raccontare di un altro unicum, Fattoria Gratena, a due passi da Arezzo, 180 ettari di sostenibilità, di cui 17 – certificati bio – a vigneto. Da questi intenti nasce il progetto del Toscana Rosso IGT Gratena Nero 2015, una varietà unica, coltivata soltanto qui. Una raffinatezza dal naso di prugna e mora di rovo, con traccia balsamica, alla bocca teso, con tannini sapidi e ritorno della traccia balsamica.

Gratena-vino
Fattoria Gratena
Toscana Rosso IGT
Gratena Nero 2015

Altri articoli che potrebbero interessarti

Poker d’Assi 9

Poker d’Assi 9

Ed eccomi di nuovo in giro per l’Italia per combinare il mio poker d’assi in ambito vitivinicolo.

Poker d’Assi 8

Poker d’Assi 8

Partiamo per un inebriante percorso iniziatico attraverso le grandissime eccellenze vitivinicole italiane.

Pin It on Pinterest

Share This