Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

Poker d’ Assi 45

Poker d'Assi 45
A cura di Luca Gardini
27 Apr, 2021

Un Poker d’Assi 45 succulento e traboccante di suggerimenti enoici!

Per questo Poker d’Assi 45, parto da una regione vitivinicola spesso trascurata, ma che per microclima ed avventurosità delle coltivazioni può riservare vere e proprie gemme.

AZIENDA AGRICOLA POSSA

Mi riferisco alla Liguria, per la precisione ad Azienda Agricola Possa di Samuele Heydi Bonanini, che coltiva con infinito amore i suoi 3,5 ettari a strapiombo sul mare inconfondibilmente fascinoso delle Cinque Terre.

Vitigni locali, Albarola, Bosco, Cannaiolo e Bonamico, concetti di viticoltura eroica, interpretazioni con grande rispetto per l’impatto ambientale, belle macerazioni sulle bucce, mai eccessive, a preservare l’intenso patrimonio varietale.

Tra le etichette adoro questo Cinque Terre DOC Bianco 2019, un vino prodotto da un blend tra Bosco e Albarola, affinato parte in botte parte in acciaio.

Un classico vino ‘marittimo’.

Albicocca, tocchi di macchia mediterranea, pino mugo, traccia iodata al naso che poi sfocia in una bocca tesa, incisiva, di grande sapidità e croccantezza, con ritorno delle sensazioni marine e eccellente persistenza.

CASTELLO DI AMA

Cambio decisamente scenario.

Scendo nel regno del Chianti Classico, universo dove il Castello di Ama di Gaiole in Chianti gioca da sempre un ruolo da grande protagonista.

Forte, certo, di più di 40 anni di storia, ma anche della guida sapiente di Lorenza Sebasti, figlia di uno dei Fondatori, e Marco Pallanti, enologo.

Un vero ‘unicum’, dove il vino è considerato alla stregua delle altre forme d’arte.

La conferma nel Chianti Classico DOCG Riserva Montebuoni 2018, un vino che assaggio in doppia anteprima, dato che si tratta della prima release dell’etichetta.

Un Chianti molto peculiare, frutto di blend Sangiovese 95% e Merlot 5%, affinato in barrique di di secondo passaggio.

Naso di piccolo frutti neri, mirtilli, ribes, poi tocchi di timo fresco e bella iodatura in finale di olfazione.

La bocca è densa, elegante, con tannini sapidi e finale con ritorno della piccola frutta nera.

TENUTE SALENTINE

Scendo ancora, per conoscere la realtà di Tenute Salentine di Carosino, provincia di Taranto, dei fratelli Mario e Francesco Marinelli.

Una bella realtà completamente dedicata alla cura e salvaguardia dei territoriali più diffusi in Salento, come Primitivo, Negroamaro e la mitologica Malvasia Nera.

Mi colpisce in particolare questo Primitivo di Manduria DOC 76 Monete 2019, affinato in legno e acciaio.

Marasche sotto spirito al naso, con note di sottobosco e macchia mediterranea, con finale di foglia di pepe fresca.

La bocca è densa, di spessore, con ritorno delle sensazioni di sottobosco e bel ritorno fruttato, su tannini salini.

CANTINE COLOSI

Per chiudere il mio percorso scendo ancora a Salina, di nuovo sul mare, per celebrare questo incredibile patrimonio vitivinicolo nazionale.

Arrivo a Cantine Colosi, sede a Pace del Mela e vigneti a Malfa, che certo per gli appassionati non necessita di ulteriori presentazioni.

Una Malvasia passita eccellente, diversi rossi memorabili, e questo Salina IGT Malvasia Secca del Capo 2019, una Malvasia in purezza affinata esclusivamente in acciaio che riporta profumi e sentori di un’isola magica.

Note di albicocca, timo cedrino e chiusura di pino mugo al naso, con bella mentolatura, bocca salata, persistente, di eccellente e croccante tensione, con ritorno mentolato.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Poker d’Assi 49

Poker d’Assi 49

Nel Poker d’Assi 49 ci muoveremo come di consueto per l’Italia alla ricerca di chicche enologiche extra-ordinarie da raccontarvi.

Poker d’Assi 48

Poker d’Assi 48

Per il Poker d’Assi 48 mi dirigo verso le pendici dell’Etna, casa da più di vent’anni di Frank Cornelissen, enologo giramondo.

Poker d’Assi 47

Poker d’Assi 47

Spumeggiante questo Poker d’Assi 47, sempre alla ricerca di nuove illuminanti esperienze vitivinicole da condividervi!

Pin It on Pinterest

Share This