21.8 C
Milano
16 Giugno 2024

Pizza up 2023 emozioni impasti e mixology

Author:

Category:

ADVspot_img

PizzaUp®, l’unico simposio tecnico sulla pizza italiana contemporanea organizzato da Petra Molino Quaglia è arrivato alla sua 18esima edizione e ha portato un vero e proprio show avanguardistico agli East End Studios di Milano con un tema, Le Emozioni. Con quattro chef’s table due laboratori (marketing e tecnici), e vari panel la Kermesse della Pizza contemporanea è stata un vero successo.

Come ogni anno a Pizza Up hanno partecipato ” gli specialisti della pizzeria” italiana ed estera, pizzaioli, lievitisti ecc ecc ma anche barmanager .

Tornando alle emozioni, il tema di quest’anno per PizzaUp® , si è dibattuto sull’importanza di

  • riuscire a trasmetterle, con dei sapori, tanta partecipazione e vicinanza dal punto di vista umano

«Lo scopo di queste due giornate è far capire che le emozioni sono un ingrediente e che hanno un valore economico. ha affermato Piero Gabrieli, Direttore Marketing di Petra Molino Quaglia.

La due giorni ha inoltre aperto al pubblico, la sera del 6, con PizzaUp® & Friends, una grande festa dedicata alla pizza contemporanea che ha suscitato tante emozioni sia per le più di mille pizze sfornate che per il djset di Fritz Kalkbrenner, produttore tedesco della scena techno berlinese, fratello di Paul entrambi nomi cardine della musica elettronica europea.

Gli ospiti nei 4 ring colorati ovvero gli Chef’s table hanno potuto gustare i quattro stili di pizza contemporanea (degustazione, neoclassica, territoriale e collettiva) in pairing a due drink, oppure si sono fatti il Crunch Around.

La pizza per degustazioni è quella pensata “al momento” in base ai gusti dei commensali, è la più ardita
La pizza neoclassica è armoniosa, finemente croccante in cui prevarica la leggerezza sul gusto
La pizza territoriale interpreta le tradizioni del territorio, fedele alle ricette del passato. Esempio ne sono le varianti della napoletana, romana, barese
La pizza collettiva è quella che coinvolge in un progetto e fa sentire il consumatore parte di una community, ne sono esempio serate come pizza up.

Abbiamo avuto la fortuna di provare la pizza collettiva nel ring con gli addetti ai lavori Massimiliano Prete, Paolo Manara, Giovanni Paolo Acierno, Davide di Bilio, Antonio Delli Franci, Gioacchino Gargano, Alberto Morello, Paolo Aurite, Davide D’Albero e Piergiorgio Parini che ha realizzato i topping, tutte erano versioni di una marinara.

La Tonda con farina petra evolutiva pomodoro giallo aglio sotto aceto e peperoncino

la teglia romana con farina 101HP pomodoro alla vaniglia prezzemolo confit e crema di aglio

e la barese con Petra farina evolutiva grano duro terre frumetarie pomodoro giallo confit crema di aglio

Tutte queste pizze si sono abbinate in pairing a cocktail d’Autore, per veri e propri percorsi di degustazione. L’area bar, gestita da Dom Carella, ha visto l’avvicendarsi di otto bartender milanesi tra cui Christian Lodi (Milord), Gianmarco Ferranti (Portico 84) Massimo Borroni (Rita & Cocktails), Vito La Selva (Kanpai), Giovanni Allario (Moebius) ognunoha portato un importante contributo con i propri cocktail più rappresentativi. Cibo e bevande non consumati sono stati donati a Croce Rossa Italiana

L’incasso è stato devoluto ad art4sport ONLUS, l’associazione fondata dalla famiglia Vio che crede nello sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto.

i nostri suggerimenti

Ti potrebbe anche interessare

it_ITItalian
Verified by MonsterInsights