Pesci, sempre da un’altra parte

da | 24 Feb 2021 | Astrowine, News

pesci

Sappiamo che preferite festeggiare con l’acqua – o altre bevande analcoliche – cari Pesci nativi di questo periodo.

In primis perché l’Acqua è l’elemento che vi caratterizza, quella magnifica e infinita degli oceani, buoni per prendere il largo e far perdere le vostre tracce (cosa che vi piace sempre moltissimo, anzi è il vostro sport preferito).

E poi in vino veritas, si sa, e a voi di raccontare al prossimo cosa facciate, dove andiate e cosa pensiate non vi passa manco per la capu, si dice al Sud.

Infatti siete spesso e volentieri acerrimi nemici dei social, dove tutti brigano per apparire e voi invece no: vi interessa esattamente il contrario (a meno che non abbiate forti componenti acquariane o arietine). 

LE CARATTERISTICHE

Così potrete anche essere eno-appassionati, sommelier e infallibili degustatori.

Ma se per sventura il vino diventa occasione per farvi sentire braccati, ricompresi, circoscritti da qualcuno o da qualcosa, adieu!, girate la coda e ve ne andate.

Anche se poi a ben vedere il vostro governatore Nettuno è il principe della confusione, dell’illusione, dell’abbaglio e di tutto ciò che dà un minimo di ebbrezza, e dunque anche una propensione magari a una dipendenza da alcol (ma anche da altro) è sempre uno dei rischi che voi correte, diciamo così, per statuto.

Insieme alle malattie psicosomatiche (perché somatizzate appunto molto), ai problemi immunitari (siete quasi tutti allergici a qualcosa, lo sappiamo), ai disturbi piscologici.

Questo perché siete ultrasensibili (oltre che ultraterreni, ovvero spesso dimoranti in un mondo tutto vostro) e molto empatici, cioè capaci di captare il dolore altrui e farvene carico.

Così come siete capaci di sacrificarvi per un ideale (e questo è sempre Nettuno), oppure per qualcuno che amate – compagno, genitore o fratello che sia: siete i missionari dello Zodiaco (vedi Gesù Cristo, che in realtà era nato ai primi di marzo).

Ma se vi incazzate siete capaci di altrettante vette di cattiveria, o di fanatismo: Osama Bin Laden, nato il 10 marzo 1957, era appunto un Pesci.

Che il sacrificio l’ha praticato: quello degli altri, però.

Nessuno come voi “sente” la musica.

LA MUSICA

Il mitico Pino Daniele, e poi Ligabue, Vivaldi, Lucio Dalla, Lucio Battisti, Chris Martin dei Coldplay, Riccardo Cocciante, Chopin, Jon Bon Jovi, Michael Bolton, giusto per citare qualche esempio clamoroso: e non è una questione d’orecchio, ma di apertura d’anima.

E poi sì, siete quasi tutti estimatori dei Pink Floyd, gruppo di generalizzate valenze pescine artefice di una musica decisamente pescina, ovvero capace di trasportare chi la ascolta in un’altra dimensione, solo con la potenza soggiogatrice delle sue note: la musica come droga, altro che “aiutini”. 

Insomma, ovunque voi siate vi sentite sempre cittadini di un’altra galassia rispetto a quella in cui vi trovate: e questo vi dà insicurezza, malinconia, a volte attacchi di follia.

IL FUTURO

Il futuro prossimo? Luminosetto, pandemia permettendo.

Giove, pianeta della fortuna e anche vostro antico governatore – oggi in coabitazione con Nettuno, e infatti siete amanti del colore viola e dell’ametista, appannaggio del re degli dei – entrerà nel segno il 14 maggio 202.

Qui resterà per due mesi e mezzo, per poi tornare in Acquario fino al 29 dicembre e poi fare la spola tra i due segni per tutto il 2022.

Sprazzi di grande benevolenza celeste, insomma, vi attendono, e quindi un brindisi, acqua o non acqua, si impone davvero.

Magari belle bollicine rosé, che non sono rosse e non sono bianche  e spesso sfuggono alle definizioni, ma hanno comunque un grande perché.

Proprio come voi cari Pesci.

Pin It on Pinterest

Share This