Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

CONFIDENTIAL

Cuori diVini

Noi continueremo a lottare fino alla fine

da | 8 Mag 2020 | Confidential

Ci sono persone che ti colpiscono il cuore alla prima parola, al primo sguardo, che riescono a rapirti la mente perché dotate di un enorme carisma, e inconsapevolmente entrano a far parte dei tuoi affetti più cari. Donatella è la donna che mi ha insegnato che non ci vogliono i muscoli per fare il vino, che per emergere bisogna avere sostanza, che non si smette mai di imparare e di avere obiettivi. Lei che chiude ogni nostro incontro con un “grazie” è la donna cui voglio somigliare.

CHI È DONATELLA CINELLI COLOMBINI?

Sono una produttrice di Brunello esperta in turismo del vino.

COS’È SECONDO TE LA FELICITÀ?

Ci sono tipi diversi di felicità. Quella che scalda il cuore si costruisce giorno per giorno creando intorno a sé una famiglia di persone che si vogliono bene e vivono momenti belli insieme facendo anche cose molto semplici, come il presepe a dicembre o un video cucinando la ricotta montata. Poi ci sono le felicità professionali, come scoprire l’autore di un’opera d’arte oppure creare qualcosa di utile per tante persone, o raggiungere un obiettivo che apre opportunità per la propria azienda e per tutto un territorio. La felicità è sempre frutto di un atto d’amore condiviso.  

COS’È SECONDO TE L’AMORE?

È la felicità nel dare.

HAI A DISPOSIZIONE UN SOLO DESIDERIO. COSA DOMANDERESTI AL GENIO DELLA LAMPADA?

La fine delle guerre nel mondo. E’ troppo?

UNA FRASE O UNA CITAZIONE CHE NON DIMENTICHERAI MAI.

In questo momento più che in ogni altra fase della nostra vita credo che la frase giusta sia “il pessimismo dell’intelligenza e l’ottimismo della volontà”. Bisogna lottare contro ogni logica e non arrendersi di fronte ai problemi.

HAI DOVUTO COMPIERE MOLTI SACRIFICI PER ARRIVARE A DOVE SEI ORA? IL GIOCO È VALSO LA CANDELA?

Mi sono spesso chiesta dove sarei oggi se avessi continuato a fare la storica d’arte. Mi piaceva molto ed ero piuttosto brava. Non ho rimpianti, ma ogni volta che entro in un museo mi sembra di avere la sabbia negli occhi, e la cosa mi manda in bestia. La scelta di occuparmi di vino mi ha dato grosse soddisfazioni. Sono stata fortunata. Aver diffuso il turismo del vino in Italia con la giornata Cantine Aperte, l’aver creato una cantina con un organico di sole donne portandola a traguardi internazionali, l’aver fatto conoscere una denominazione come la Doc Orcia, il vino più bello del mondo …. Sono risultati che mi riempiono di orgoglio. Ma ho ancora dei sogni nel cassetto e dei traguardi ancora più alti da raggiungere.  

IN COSA CREDI?

Prima di tutto nel Cristo che salva anche i peccatori come me. Poi credo nel talento, nel coraggio e nella tenacia. E credo specialmente nel talento femminile, abbiamo un grande futuro davanti.

 QUAL È LA TUA CANZONE DEL CUORE?

Mamma mia, ho pochissimo orecchio, ma se devo ascoltare qualcosa che mi dia la carica direi “We are the Champions” dei Queen. Se ascolti le parole capisci perché.

COSA VUOL DIRE PER UNA DONNA AVERE UN COMPAGNO DI VITA?

E’ decisivo avere un compagno che ti ama, crede in te, sostiene le tue scelte umane e professionali. È indispensabile per avere successo. Per un uomo è quasi scontato il sostegno della moglie o della compagna. Per una donna no.

COSA VUOL DIRE PER TE ESSERE DONNA? UNA DONNA CHE STIMI MOLTO?

Sono orgogliosa di essere donna, abbiamo grinta, fantasia, determinazione. Nel futuro avremo un ruolo superiore ad oggi e ce lo stiamo costruendo. Quando organizziamo le degustazioni delle Donne del Vino di Vinitaly, con Ian D’Agata, scegliamo sempre dei temi audaci: i vitigni autoctoni in estinzione, le vigne centenarie, le giovani wine-maker rivoluzionarie, quest’anno i vini in anfora…. Ebbene, le proposte che ci arrivano rivelano scelte coraggiose che, spesso, danno origine a vini straordinari e capaci di cambiare il futuro di interi territori. Ammiro moltissime donne, soprattutto quelle che hanno rotto dei luoghi comuni cambiando il tipico profilo femminile: per esempio Ilaria Capua, che è stata la prima a pubblicare on line le sue scoperte consentendo agli altri studiosi di andare avanti, e lo ha fatto a rischio di farsi bruciare il risultato finale. Ammiro una Alessandra Ghisleri che fa la sondaggista politica in un Paese dove la politica è maschile. Ammiro Sara Gama, capitana della nazionale di calcio femminile che è andata ai Mondiali mentre i maschietti sono rimasti a casa. Ammiro Samantha Cristoforetti, prima astronauta donna europea che è diventata madre e poi ha scelto di cambiare carriera…..  


UN AUGURIO CHE VUOI FARE AL PROGETTO WINE AND TRAVEL.

Auguro a Wine and Travel di diventare il locomotore della rinascita del turismo italiano dopo il Covid-19. L’enogastronomia è il primo attrattore nazionale, la prima calamita dei turisti stranieri diretti in Italia. Non è il patrimonio culturale a portare in Italia 59 milioni di viaggiatori, bensì soprattutto l’accoppiata cibo-vino aggiunta alla professionalità degli chef e all’accoglienza delle persone che incontrano i turisti: maître,  produttori, commessi, guide turistiche… Per questo Wine and Travel ha ora un compito e un ruolo importantissimi. Il nostro Paese ha bisogno di chi valorizza le wine destination e i piatti tipici accompagnati dai vini di grandi denominazioni, di chi racconta le cantine come mete per visite, degustazioni ed esperienze indimenticabili. Buon lavoro, Wine and Travel, siamo certi che saprai valorizzare i luoghi e i vini dell’Italia che valgono il viaggio!

Pin It on Pinterest

Share This