Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

CONFIDENTIAL

Cuori diVini

Marika Socci, un’anima romantica e una rock

da | 10 Lug 2020 | Confidential, Winewomen

Marika Socci, il Verdicchio nel sangue e un entusiasmo travolgente. Una bella e giovane vignaiola innamorata della sua azienda nel cuore delle Marche. Facile vederla con le mani in vigna e i piedi negli stivali. Una donna in continua evoluzione, che non tollera chi giudica un vino senza ricordarsi che dietro ogni etichetta ci sono fatica, sogni e storie da raccontare.

CHI È MARIKA SOCCI?

Sono una marchigiana innamorata in maniera folle del Verdicchio. Il vino è la mia famiglia, e lavoro attivamente nell’azienda fondata da mio nonno. Ho deciso di cambiare il mondo vivendo le mie passioni e la mia libertà.

VINO BIANCO O VINO ROSSO?

Ho il Verdicchio nel sangue, come dicevo, quindi direi bianco senza ombra di dubbio.

PERCHÈ AMI IL VERDICCHIO?

Perché può regalarti un’emozione sempre diversa, perché offre sorprese sia da giovane che da vecchio, perché ha dei sentori particolari, perché è un vino che non ti delude mai, da degustare in tutte le sue sfaccettature.

QUELLO DEL VINO È SEMPRE STATO UN MONDO PRETTAMENTE MASCHILE. HAI AVUTO QUALCHE PROBLEMA IN TAL SENSO?

No, perché credo che l’importante sia sempre agire con rispetto, e io ho sempre cercato di farlo. Ho avuto più problemi con le donne, inizialmente. Poi sono entrata a far parte del gruppo di “Sbarbatelle”, una compagnia femminile dove tutte hanno gli stessi obiettivi e lo stesso modo di essere: anime gentili che mettono grinta e molta umiltà. È bello trovare chi ha la tua stessa energia: ho imparato cosi a far squadra, a non sentirmi sola. E’ stata una vera svolta personale.

CHI È LA DONNA A CUI DEVI DI PIÙ?

Mia mamma Floriana, una donna che ha sempre lavorato sia in vigna che in cantina, curando anche la contabilità. Lei mi ha insegnato la fatica e a non arrendermi mai di fronte alle difficoltà.

CHI È INVECE L’UOMO CHE AMMIRI DI PIÙ?

Mio papà Pierluigi, perché mi ha trasmesso la passione per il vino e al contempo mi ha fatto capire l’imprevedibilità di questo lavoro, che dipende anche dalla natura, ma soprattutto mi ha insegnato che bisogna avere sempre un piano di scorta per aggirare un eventuale ostacolo e raggiungere ugualmente l’obiettivo. Da lui non smetterò mai di imparare.

UN COMUNICATORE DEL VINO CHE TI PIACE PARTICOLARMENTE?

Francesco Saverio Russo, marchigiano anche lui, un uomo che ha aiutato molto la mia azienda e ha scritto addirittura le nostre retro-etichette.

COSA DEVE AVERE UN UOMO PER PIACERTI?

Innanzitutto l’onestà, deve essere se stesso fino in fondo non avendo paura di esprimere le proprie idee. Poi aggiungerei che deve essere un tipo cui piace divertirsi.

LE TUE CANZONI DEL CUORE?

Dico sempre di avere un animo rock ed uno romantico, quindi direi i Pink Floyd e Lucio Battisti.

TRE PAROLE PER DESCRIVERE LE CARATTERISTICHE CHE SECONDO TE DOVREBBE AVERE UNA DONNA.

Elegante, grintosa, sensibile. La sensibilità in particolare è il valore aggiunto di una donna. È la nostra marcia in più, ciò che noi donne produttrici riportiamo anche nelle nostre bottiglie.

QUALE CREDI SIA L’ABBINAMENTO PERFETTO CON IL TUO VERDICCHIO?

Sicuramente una grigliata con il pescato della Riviera del Conero.

OLTRE IL VERDICCHIO CHE VINO TI PIACE?

Sceglierei un rosso, un sontuoso Nebbiolo.

UN AUGURIO CHE VUOI FARMI PER WINE AND TRAVEL?

Ti auguro di cuore di raggiungere tutti gli obiettivi che ti sei prefissata. Tu sai trasmettere energia e sei coinvolgente nel tuo parlare, quindi ti auguro di continuare a coinvolgere chiunque capiterà sul tuo cammino.

Pin It on Pinterest

Share This