Un viaggio esperienziale per conoscere l’Italia e il mondo attraverso l’universo del vino

La sala è protagonista

Logo Intrecci
A cura di Pamela Raeli
31 Mar, 2020

Un sogno diventato realtà: Intrecci è l’Accademia dove abita un nuovo concetto di sala, contemporanea e accogliente, in grado di far vivere al cliente un’esperienza culinaria unica.

È la prima e unica scuola di alta formazione dedicata esclusivamente alla direzione della sala, dove si formano i futuri professionisti dell’accoglienza. È un percorso formativo in cui si insegna a diventare gestori di emozioni per i propri clienti. Classe, competenza, calore e carattere sono i fattori che fanno la differenza. Il volto di un piatto prelibato è di chi lo racconta con maestria, con passione, con professionalità e competenza: è in sala che va in scena lo spettacolo.  

“L’intreccio tra sala e cucina è alla base del successo” racconta Dominga Cotarella. “Ai ragazzi che escono da Intrecci è richiesta la capacità di svolgere un lavoro complesso, che esige altissime competenze manageriali e di relazione, oltre che una sapiente capacità di lavorare in team.”

“Intrecci è un percorso formativo rivolto a quei giovani che vogliono essere protagonisti nell’innalzare gli standard qualitativi dell’ospitalità e ristorazione italiana, portandoli ai livelli dei grandi Maitre internazionali.” – ha ricordato Marta Cotarella, direttrice di Intrecci – “Li accompagniamo in questo percorso durante gli 8 mesi del corso e i 6 di stage, nella consapevolezza che ogni ragazzo – con la sua personalità e le sue insicurezze – debba essere sostenuto in maniera personalizzata.” “Come avviene per i nostri figli- ha aggiunto Dominga – continuiamo ad essere loro accanto anche dopo il loro primi traguardi lavorativi. Perché chi entra in Intrecci entra in una grande Famiglia che li farà sempre sentire parte di un qualcosa di più grande.”

IL CAMPUS: UNA SCUOLA DI VITA

Sede di Intrecci a Castiglione Teverina
Sede di Intrecci a Castiglione Teverina

Impegno, determinazione, passione, creatività, umiltà e rispetto sono i valori che si vivono nel Campus di Intrecci. Sono fondamentali per imparare a gestire gli imprevisti. 

“I sogni son desideri…” che ti spingono ad agire e ti fanno venire la voglia di fare. La motivazione dei ragazzi nell’affrontare il percorso formativo è uno degli elementi distintivi per accedere alla scuola di Intrecci. Raggiungere un sogno infatti è difficoltoso ed è fondamentale l’approccio con cui gli studenti affrontano lo studio. Tutto è stato pensato per aiutarli a mantenere alta la concentrazione e stimolare la loro capacità di lavorare in team: dall’ubicazione del Campus – nel centro storico di Castiglione in Teverina, calma cittadina vicino Viterbo in cui i ragazzi vivono per 8 mesi consecutivi – alla struttura della scuola, dove si alternano aule didattiche a spazi per il relax, ambienti condivisi per lo studio come la biblioteca, l’aula di informatica e l’aula magna per le Masterclass. Tutto è appositamente concepito per garantire un’alta funzionalità e rendere gradevole ogni attività comune dei ragazzi. Ogni spazio, ogni contenuto, ogni dettaglio è appositamente studiato per offrire un percorso formativo di eccellenza che li farà distinguere nella loro professione futura.

Intrecci è l’unica scuola di sala in Italia che ha scelto di rendere obbligatoria la parte “residenziale”. Il Campus è infatti ispirato ai migliori college anglosassoni ed è composto da un polo didattico e da una struttura per gli alloggi, per un’esperienza formativa e di vita full-time e full-immersion all’ombra del Museo del Vino unico in Europa per la sua “Cattedrale” dove antiche botti alte oltre 3 metri lasciano senza fiato i visitatori. 

“Castiglione in Teverina ha accolto con affetto i ragazzi di Intrecci – ha ricordato Marta Cotarella – facendoli sentire parte di una famiglia più grande e allargata, esattamente come li consideriamo noi.” 

Altri articoli che potrebbero interessarti

Pin It on Pinterest

Share This