Cancro e Leone, verso una vita nuova

da | 4 Ago 2021 | Astrowine, News

Cancro e Leone

Non ce ne vogliano i teneri Cancerini se abbiamo omesso ad inizio estate di parlare di loro, ma il caldo rende tutti molto più pigri e desiderosi di vacanza, e voi che in genere non brillate certo per surplus di voglia di fare ne sapete in fondo qualcosa, amanti come siete della casa, del divano e delle pantofole. E poi, se per stavolta verrete trattati in tandem con il Re della foresta zodiacale – il Leone – un motivo alla fine c’è: siete governati dalla Luna, che non a caso è la consorte del Sole. E del cielo, dunque, è la Regina: infatti i due “coniugi” sono tenuti molto, ma molto in considerazione dall’astrologia, e rispettati quali luminari della volta celeste, perché grazie alla loro luce (e al calore del Sole) sulla Terra si genera e si mantiene la vita.

In un tema natale, quindi, Sole e Luna hanno come significato primario quello genitoriale (con il Sole a rappresentare il padre e la Luna ad impersonare la madre), e il rapporto tra i due luminari nel tema natale stesso starà ad indicare la relazione tra i nostri genitori, appunto: quindi, indirettamente, che tipo di modello femminile e maschile abbiamo introiettato, e – di conseguenza – che tipo di uomo o di donna saremo (ma su questa “diagnosi” vanno ovviamente ad interferire tutti i rapporti che i luminari instaurano con segni, case e pianeti del tema natale). 

Essendo dunque così profondamenti connessi  – tant’è che nei giorni del novilunio, ovvero della congiunzione mensile Luna-Sole, si dice che i due astri rinnovino il matrimonio che li unisce da sempre, e dunque bisognerebbe senza dubbio brindare, e nel modo migliore, a queste nozze sacre – non è strano considerare l’uno l’altra faccia dell’altro. E così, per farla breve, ecco qualche “suggestione” comune per i prossimi tempi. Il Cancro, sulla strada della definitiva liberazione dopo anni ed anni davvero difficili (anche se avrà ancora Plutone opposto, problematico, ancora per qualche tempo), va verso un periodo decisamente apprezzabile, anche se questa piacevolezza si avvertirà un po’ a singhiozzo, secondo i transiti di Giove, che entrerà ed uscirà nei prossimi mesi dall’amico segno dei Pesci. Il Leone, invece, dovrà attendere tempi migliori, perché Saturno dall’Acquario e Urano dal Toro favoriscono la continuazione di quell’inesorabile attività di taglio dei rami secchi provocati dai pianeti lenti (e Saturno e Urano lo sono). Ma tagliare i rami secchi, appunto, serve per fare spazio a quelli nuovi. Quindi, cari Cancro e cari Leone, basta lamentarsi. Alla fine i pianeti lavorano sempre e soltanto a nostro favore, anche quando sono in aspetto difficile: non si meritano ancora una volta un bel brindisi?

Pin It on Pinterest

Share This