26.4 C
Milano
23 Luglio 2024

Assoambiente, assegnati i Premi PIMBY Green 2024

Author:

Category:

ADVspot_img

MILANO (ITALPRESS) – Sono stati assegnati nel corso dell’evento promosso a Milano da Assoambiente, l’Associazione che rappresenta le imprese che operano nel settore dell’igiene urbana, riciclo, recupero, economia circolare, smaltimento rifiuti e bonifiche, i Premi “PIMBY (Please In My Back Yard) Green 2024”.
Il Premio PIMBY GREEN, organizzato dall’Associazione con il patrocinio dell’Anci, è un’iniziativa che contribuisce a promuovere un’Italia più sostenibile e inclusiva.
“Il Premio PIMBY GREEN riconosce e valorizza le opportunità offerte dalla realizzazione di opere di pubblica utilità in contrasto con la sindrome NIMBY (Not In My Back Yard), sfidando le convinzioni spesso pregiudizievoli che rallentano o ostacolano la cultura del ‘farè nel nostro Paese: una cultura che metta in risalto l’ingegno e la creatività italiana, capace di generare valore e occupazione nelle comunità in cui si insedia”, ha commentato il presidente Assoambiente Chicco Testa al termine della cerimonia di consegna.
Dieci sono stati i riconoscimenti assegnati, nel corso dell’evento organizzato presso Villa Necchi Campiglio e condotto dalla giornalista Sabrina Scampini, in tre categorie: progettazione e realizzazione di infrastrutture strategiche per i territori e impianti industriali tecnologicamente avanzati – confronto, dialogo e partecipazione per creare coinvolgimento positivo e responsabile nei cittadini – pubblicazione di articoli e contenuti scientifici che contribuiscano a diffondere un’informazione trasparente volta a contenere il fenomeno dell’opposizione aprioristica a qualsiasi opera. Questi i premiati e le motivazioni: il Comune di Treviso, per il “Progetto Green New Deal” che ha visto la creazione di 18 parchi urbani e boschi periurbani, l’incremento di alberi (+4.487) con possibilità di metterne a dimora altri 15mila nei prossimi anni. Treviso è Città verde europea 2025 agli European Green Leaf Award; il Direttore Generale di POSTE ITALIANE Giuseppe Lasco per il “Progetto Polis”, con cui si promuove la coesione economica, sociale e territoriale nei piccoli centri urbani, attraverso la realizzazione di uno “sportello unico di prossimità”; e la creazione della più grande rete di coworking del Paese; l’Amministratore Delegato di Italgas Paolo Gallo per il “Progetto Cantieri Green” che definiscono un approccio circolare all’utilizzo dei materiali, puntando a ridurre, riusare, riciclare anzichè consumare nuove risorse; il Presidente di A2A Ambiente Fulvio Roncari per l’innovativo impianto di trattamento dei fumi del Termoutilizzatore di Brescia, finalizzato a ridurre le emissioni e a recuperare un’ulteriore quota di calore precedentemente non recuperabile; Luca Dal Fabbro, Presidente di IREN SpA per il “Progetto The Heat Garden”, un nuovo sistema di accumulo del calore a servizio della rete metropolitana di teleriscaldamento il cui impianto ospita nel quartiere San Salvario di Torino terrazzi e giardini pensili e quasi 11mila tra piante e alberi; il fondatore & CEO di ACBC Srl Benefit Corporation, Edoardo Iannuzzi per il “Progetto Moda e Sostenibilità”, con cui la società aiuta brand e fornitori dei settori Fashion a ridurre la propria impronta di carbonio e gli impatti negativi sull’ambiente e ad affrontare la regolamentazione della sostenibilità; Giovanni Greco, Presidente Techemet Italia per il “Progetto L.E.C.C.E. – Leading Electronic scrap and Catalytic Converters Enterprise”, che ha come obiettivo il miglioramento del processo di trattamento e recupero di ferro, alluminio e metalli preziosi da catalizzatori esausti e rifiuti elettronici inerti; l’AD di Inerti San Valentino Alberto Scarsini per il “Progetto Ecosand”, un End of Waste ottenuto al 100% dal recupero, in sostituzione di un aggregato fine di origine naturale per calcestruzzi strutturali.
Riutilizzo di scarti di diversi cicli produttivi per realizzare materiali da costruzione; Virginia Castellucci, Head of Sustainability di 3Bee Srl per il “Progetto Sistemi di monitoraggio della biodiversità” che permette un monitoraggio continuo e non invasivo delle componenti biotiche e abiotiche degli ecosistemi e facilita la formulazione di piani di conservazione e rigenerazione; il Presidente di 3V Green Eagle SpA Enrico Seccomandi, con il “Progetto Wet Oxidation”, soluzione brevettata che consente di trattare rifiuti industriali liquidi non biodegradabili in quasi totale assenza di emissioni.
Il Premio “Comunicazione e Giornalismo” è stato assegnato alla giornalista del Corriere della Sera Fausta Chiesa per la sua attività di informazione, sempre puntuale e basata su numeri e dati verificati, sulla transizione energetica e sulle sfide che attendono il nostro Paese.

– foto ufficio stampa FISE –
(ITALPRESS).

Redazione
Redazione
Wine and Travel

i nostri suggerimenti

Ti potrebbe anche interessare

it_ITItalian
Verified by MonsterInsights